Preloader

Sweeth Tooth

Lorem Ipsum proin gravida nibh vel velit auctor aliquetenean sollicitudin, lorem qui bibendum auctor, nisi elit consequat gravi.
1-677-124-44227 info@your business.com 184 Main Collins Street West V. 8007

FOLLOW US ON INSTAGRAM

Lorem Ipsum proin gravida nibh vel velit auctor aliquetenean sollicitudin, lorem qui

Blog

Affetto e apprendimento

Alla base di ogni apprendimento esiste sempre un investimento affettivo.

Dal latino, AFFETTO significa: desiderio, volontà, inclinazione.

Questi elementi sono mirati a voler interiorizzare, imparare e quindi APPRENDERE, tramite strumenti, metodi e risorse che riconducano ad un sentire positivo, buono e soprattutto costruttivo.

Il contrario di apprendere, dal vocabolario, è: staccarsi, lasciarsi andare, quindi perdersi, allontanarsi da quelle percezioni che ci fanno stare bene.

Non si impara dall’insegnante che urla spazientito, ma dall’insegnante che fiero sorride appassionato.

Oggigiorno errore comune è rendere responsabile il bambino della qualità dei suoi apprendimenti, senza mai mettere in discussione la qualità dell’insegnamento della classe docente.

“Per insegnare bisogna emozionare” (Maria Montessori)

La psicologia sostiene inoltre che quando una persona è serena apre automaticamente tutti i canali dell’apprendimento.

Quando le parole di un bambino piccolo vengono comprese dagli adulti e dai suoi coetanei la sua autostima cresce.

Quando un bambino più grande scopre le proprie risorse attraverso buoni risultati a scuola, si apre a nuovi successi e a nuovi traguardi.

Quando un adulto si percepisce più sciolto nel linguaggio di tutti i giorni, si sente piu’ sicuro e automaticamente più fluido nella loquela.

Per questi motivi penso che la comunicazione in generale, sia scritta che verbale, con tutte le sue innumerevoli sfumature, sia una delle prerogative più preziose della vita di ogni persona.

Questo si chiuderà in 0 secondi